Verifica Preventiva Interesse Archeologico – Modalità di Accesso all’archivio scientifico della documentazione archeologica – 🌡️⚠️😷Aggiornamento 23/06/20

Si avvisano gli utenti che è nuovamente possibile accedere all’Archivio scientifico della documentazione archeologica per la redazione dei documenti di Verifica Preventiva di Interesse Archeologico.

Per presentare istanza di accesso, è necessario scaricare , compilare ed inviare via PEC l’apposito modulo disponibile nella sezione modulistica e contattare il Funzionario Archeologo competente per territorio (qui la lista).

Nei casi in cui la documentazione richiesta sia già disponibile in formato digitale verrà privilegiato, in luogo della consultazione in archivio, l’invio via posta elettronica della documentazione richiesta.
Si raccomanda la puntuale individuazione dei documenti richiesti per la consultazione, che devono essere dettagliatamente indicati nell’istanza. A tale scopo sarà al più presto reso disponibile su questa pagina l’elenco della documentazione disponibile in Archivio.

Nei casi in cui si renda necessaria la consultazione di materiale cartaceo in Archivio, l’accesso dovrà avvenire nel rispetto delle norme per la prevenzione e il contenimento del contagio da COVID19, e sarà possibile esclusivamente su appuntamento da concordarsi con il Funzionario Archeologo competente per territorio (qui la lista).
Sarà possibile la riproduzione della documentazione consultata, privilegiando l’uso di strumentazione del richiedente (fotocamera digitale, smartphone, scanner portatile, ecc.), per garantire il rispetto delle misure igienico-sanitarie vigenti.

Per accedere all’edificio presso la portineria di Palazzo Reale vige l’obbligo di compilare e presentare il modulo di autocertificazione scaricabile qui .
Durante tutta la permanenza presso la sede è obbligatorio di indossare i dispositivi di protezione individuale (guanti e mascherina) ai sensi delle norme vigenti per il contenimento del contagio epidemiologico da COVID-19. Per le stesse ragioni è fatto divieto all’utenza esterna di circolare presso gli uffici dei singoli funzionari o in altri spazi comuni diversi da quelli individuati per il ricevimento.

Tutte le richieste saranno protocollate e prese in carico entro i termini di legge, ma la necessità di adottare le suddette misure di sicurezza e di sottoporre il materiale alle misure di isolamento e quarantena dopo ogni consultazione potrebbe comportare una dilatazione dei tempi per l’accesso.