Norme per l’elaborazione della documentazione definitiva di scavo e la consegna dei materiali provenienti da interventi di scavo archeologico

Al fine di uniformare la gestione delle informazioni e la relativa archiviazione per una migliore fruizione la Soprintendenza ha predisposto nel 2016 una serie di norme per l’elaborazione e la consegna della documentazione di lavori di scavo archeologico e per la consegna dei materiali provenienti da scavi condotti per conto di questo Istituto o per conto di terzi in esecuzione di prescrizioni e sotto la direzione scientifica dello stesso.

Le indicazioni seguenti sono da ritenersi complementari rispetto al disposto della Circolare n. 1 anno 2016 della Direzione Generale Archeologia: Disciplina del procedimento di cui all’articolo 28, comma 4, del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, ed agli articoli 95 e 96 del Decreto Legislativo 14 aprile 2006, n. 163, per la verifica preventiva dell’interesse archeologico, sia in sede di progetto preliminare che in sede di progetto definitivo ed esecutivo, delle aree prescelte per la localizzazione delle opere pubbliche o di interesse pubblico.

Si precisa che, ai sensi della Circolare n. 4/2019 della Direzione Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio, anche i titolari di concessione di ricerca sono tenuti ad adeguarsi alle norme sopraindicate.

Documenti e modelli scaricabili