Photo by Danis Lou on Unsplash https://unsplash.com/photos/YVO6rSJsrhk?utm_source=unsplash&utm_medium=referral&utm_content=creditCopyText

Pubblicato il regolamento per la fornitura, l’esecuzione e la riproduzione di immagini dei beni culturali in consegna alla Soprintendenza

Con decreto del Soprintendente del 23 novembre 2017, n. 52 è stato pubblicato il nuovo Regolamento per la fornitura, l’esecuzione e la riproduzione di immagini dei beni culturali in consegna alla Soprintendenza.

Il regolamento, che rappresenta il risultato di una operazione di armonizzazione dei precedenti documenti delle Soprintendenze di settore, recepisce tutti i più recenti aggiornamenti normativi in materia di utilizzo e riproduzione delle immagini dei beni culturali, in particolari quelli introdotti con il c.d. “decreto Art Bonus” (D. L. 31 maggio 2014, n. 83) e con la  L. 4 agosto 2017, n. 124.

Il tariffario incluso nel regolamento, pur mantenendo un impianto consolidato derivante dal decreto ministeriale 8 aprile 1994, contempla tutti gli utilizzi di tipo digitale oltre a quelli a stampa, facilitando tramite le definizioni iniziali la comprensione dei diversi profili autorizzativi.

Nell’ambito della pubblicazione digitale, vengono chiaramente evitate specifiche prefissate di dimensioni consentite (chiaramente destinate a rapida obsolescenza), nonché formule di scarso significato dal punto di vista tecnico (divieto di effettuare copie, operazione intrinseca nel trasferimento digitale) e si introduce l’obbligo di riportare la dicitura “su concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona, riproduzione vietata” nei metadati del file immagine.