Archivi categoria: Eventi

GENOVA CITTA’ SUPERBA

EVENTO ORGANIZZATO DA ANACI GENOVA

Acquario di Genova
Area Porto Antico | Ponte Spinola
venerdì 6 luglio 14,30 – 18,00

ore 14.30| Registrazione partecipanti
ore 15.00| Saluti istituzionali

GENOVA, LA STORIA, I PALAZZI
Tavola Rotonda – Moderatore Luca Russo
Nerio Marino | Presidente UPPI International
Andrea Rossi Tortarolo | Avvocato del Foro di Genova,
cultore della Storia Urbanistica
Elisa Serafini | Assessore Cultura Comune di Genova
Vincenzo Tiné | Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona
Cerimonia di consegna diplomi 44° Corso Formazione

GLI EDIFICI VINCOLATI, IL RUOLO DELL’AMMINISTRATORE
Tavola Rotonda | Moderatore Luca Russo
Francesco Burrelli | Presidente Nazionale ANACI
Stefano Podestà | Ingegnere strutturista UNIGE
Paolo Raffetto | Presidente Ordine Architetti Genova
Vincenzo Tiné | Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona
ore 18.00 | Saluti e chiusura lavori

RACCONTARE GLI ALTRI, RACCONTARE NOI STESSI: MUSEI DEMOETNOANTROPOLOGICI IN LIGURIA

19 GIUGNO 2018, ORE 16
GENOVA, PALAZZO REALE, SALONE DA BALLO

PROGRAMMA
Vincenzo Tiné | Soprintendente ABAP della Liguria
Saluti istituzionali

Claudio Rizzoni | Soprintendenza ABAP della Liguria
Introduzione

Silvana Vernazza | Soprintendenza ABAP della Liguria
Il Museo Etnostorico della Stregoneria di Triora e la persistenza di antiche culture nel Ponente ligure

Maria Camilla De Palma | Castello D’Albertis – Museo delle Culture del Mondo
Quando raccontando gli altri si racconta anche se stessi: incroci di sguardi a Castello D’Albertis Museo delle culture del mondo

 Fausto Figone | Museo Diffuso della Cultura Contadina di Velva
Il Museo Diffuso della Cultura Contadina di Velva racconta l’entroterra tra passato e presente

Giovanna Rocchi | Galata – Museo del Mare, sezione Memorie e Migrazioni
Musealizzare il racconto delle migrazioni. Fonti scritte e orali negli allestimenti del MEM – Memoria e Migrazioni al Galata Museo del Mare

Scarica la locandina e programma in formato pdf.

Museo Navale di Imperia Inaugurazione della Sala Nino Lamboglia

SABATO 21 APRILE 2018 – ORE 16:30
Inaugurazione dell’esposizione della nave a dolia del Golfo Dianese

Sala Nino Lamboglia

Il relitto della nave a dolia del Golfo Dianese, scoperto nel 1975 e recuperato con il suo carico completo nel corso di undici campagne di scavo, costituisce una particolare tipologia di nave per il trasporto del vino in uso tra fine I secolo a.C. – metà del I secolo d.C., che viene ora presentata al pubblico nel nuovo allestimento museale.

PROGRAMMA
Saluti delle Autorità
Carlo Capacci | Sindaco di Imperia
Vincenzo Tiné | Soprintendente ABAP Liguria
Elisabetta Piccioni | Segretariato Regionale della Liguria
Marco Parascandolo | Comandante della Capitaneria di Porto di Imperia
Nicola Podestà | Assessore alla Cultura del Comune di Imperia
Cosimo Costa | Presidente Istituto Internazionale di Studi Liguri

Introduzione alla visita
Simon Luca Trigona | Soprintendenza ABAP Liguria
Daniela Gandolfi | Istituto Internazionale di Studi Liguri
Flavio Serafini | Amici del Museo Navale di Imperia

Rinnovare i musei dei maestri

Rinnovare i musei dei maestri

Un convegno in due sessioni: 24 gennaio e 19 aprile 2018

A cura di
Enrico Pinna, Presidente AMS, Genova
Vincenzo Tiné, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria

L’Associazione AMS – Architettura Modernità e Scienze, la Fondazione Franco Albini e l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Genova con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza ABAP della Liguria e il Comune di Genova – Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili pongono all’attenzione del pubblico il tema del rinnovo dei musei dei Maestri del Razionalismo.

I più importanti studiosi, insieme ai dirigenti del Ministero e degli enti locali, discuteranno nella prima sessione del 24 gennaio 2018 hanno discusso la problematica generale, che nasce dal conflitto tra innovazione del percorso espositivo, restauro e adeguamento alle norme dell’edificio ospitante, da una parte, e tutela di allestimenti che sono ormai beni culturali in sé, dall’altra.

Nella seconda sessione, il prossimo 19 aprile, oltre ad ulteriori prolusioni generali alla problematica, verranno analizzati i casi-studio dei musei albiniani degli Eremitani a Padova, di Palazzo Bianco e Rosso e del Tesoro di San Lorenzo a Genova e di quelli scarpiani di Castelvecchio a Verona, delle Gallerie dell’Accademia a Venezia e degli Uffizi a Firenze.

Genova, Sala Rossa del Consiglio Comunale, Palazzo Albini,
via Garibaldi 9 |24 Gennaio 2018
Qui la locandina con il programma del 19 aprile

09.00 | Saluti
Elisa Serafini | Assessore a Marketing Territoriale, Cultura e Politiche per i Giovani, Comune di  Genova
Alessio Piana | Presidente del Consiglio Comunale
Carla Di Francesco | Segretario Generale – MiBACT
Serena Bertolucci | Direttore di Palazzo Reale e del Polo museale della Liguria – MiBACT
Clelia Tuscano | Vice-Presidente Ordine Architetti PPC Genova

09.30 | Introduzione
Gloria Piaggio | Direttore Cultura – Comune di Genova
Vincenzo Tiné | Soprintendente ABAP Liguria  – MiBACT
Enrico Pinna | Presidente AMS – Genova

10.00 | Relazioni
Presiede: Caterina Bon Valsassina |
Direttore Generale ABAP – MiBACT
Piero Boccardo, Andrea Canziani, Carla Arcolao Il Museo di Palazzo Rosso
Stefano Musso, Manuela Salvitti, Franco Boggero Il Museo
di San Lorenzo
Mirco Grassi Il Museo di Palazzo Bianco
Davide Banzato Il Museo degli Eremitani
Paola Marini Il Museo di Castelvecchio
Renata Codello Il Museo delle Gallerie dell’Accademia
Alessandra Marino Il Museo degli Uffizi: le Sale dei Primitivi

13.00 | Pausa pranzo

14.00
Francesco Dal Co La museografia del Razionalismo in Italia

15.00 | Dibattito

 

Genova, Salone di rappresentanza di Palazzo Tursi, via Garibaldi 9 |24 Gennaio 2018
Qui la locandina con il programma del 24 gennaio.

14.00 | Registrazioni

14.30 | Saluto delle Autorità
Elisa Serafini | Assessore a Marketing Territoriale, Cultura e Politiche per i Giovani, Comune di  Genova
Paolo Raffetto | Presidente Ordine Architetti PPC Genova
Introduce i lavori Caterina Bon Valsassina |Direttore Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio MIBACT

14.50 | L’eredità dei maestri
Marco Albini | Presidente della Fondazione Franco Albini, Milano
Francesco dal Co | Direttore della rivista Casabella
Carlo Bertelli | Professore Emerito Universita di Losanna
Raffaella Fontanarossa, Docente di Museografia, Università di Bologna

17.00 | Dibattito
Piero Boccardo | Direttore dei Musei di Strada Nuova di Genova
Mirco Grassi | Direttore Opere Pubbliche del Comune di Genova
Maria Vittoria Marini Clarelli | Dirigente del Servizio IV della DG ABAP
Stefano Musso | Ordinario di Restauro, Università di Genova
Enrico Pinna | Presidente AMS, Genova
Vincenzo Tiné | Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria

Sono previsti 4 CFP per gli architetti iscrizioni: https://imateria.awn.it.

Qui la presentazione dei curatori del convegno.

Il paesaggio rurale d’interesse storico in Liguria, prospettive di tutela e valorizzazione

14 MARZO 2018 | GIORNATA NAZIONALE DEL PAESAGGIO

EVENTO PROMOSSO DAL MINISTERO DEI BENI E ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO | DIREZIONE GENERALE ARCHEOLOGIA BELLE ARTI E PAESAGGIO – SERVIZIO V PAESAGGIO
Genova, Palazzo Reale, Salone da Ballo | ore 14,30 -18,30

a cura di Vincenzo Tiné e Caterina Gardella

Evento organizzato in collaborazione con:
Regione Liguria – Dipartimento Territorio; Università degli Studi di Genova; Carabinieri Forestali; Ordini degli Agronomi, degli Architetti, dei Geologi, degli Ingegneri, Collegio Provinciale dei Geometri della Provincia di Genova; AIAPP.

In occasione della 2° Giornata nazionale del Paesaggio la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le Province di Imperia, La Spezia e Savona, in collaborazione con il Dipartimento Territorio della Regione Liguria organizza un incontro di studi dedicato al tema del paesaggio rurale di interesse storico ligure.
Saranno discusse le criticità e le prospettive della tutela e della valorizzazione anche per quanto attiene l’attuale fase di copianificazione paesaggistica tra Stato e Regione.  La 2° Giornata Nazionale del Paesaggio sarà occasione anche per presentare la Carta Nazionale del Paesaggio, redatta dall’Osservatorio Nazionale per la Qualità del Paesaggio sulla base del Rapporto sullo Stato delle Politiche del Paesaggio (Direzione Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio, 2017) e dei contenuti emersi dagli Stati Generali del Paesaggio (Roma, 2017).
Partecipano dirigenti e funzionari del MiBACT e della Regione Liguria, professionisti dei diversi Ordini coinvolti e studenti delle scuole di specializzazione.
L’evento è gratuito ma a prenotazione obbligatoria fino al raggiungimento dei posti disponibili (inviare mail a sabap-lig.comunicazione@beniculturali.it).

 PROGRAMMA 

ore 14,30 | INTRODUZIONE E SALUTI
Vincenzo Tiné | Soprintendente ABAP Liguria – MiBACT
Marco Scajola | Assessore all’Urbanistica, Pianificazione territoriale ed Edilizia – Regione Liguria
Ilaria Cavo | Assessore alla Comunicazione, Formazione, Politiche giovanili e culturali – Regione Liguria
Stefano Maj | Assessore all’Agricoltura, Parchi e Biodiversità – Regione Liguria
Elisabetta Piccioni | Segretario Regionale della Liguria – MiBACT
Serena Bertolucci | Direttore del Museo di Palazzo Reale e del Polo Museale della Liguria – MiBACT
Enrico Dassori | Direttore del Dipartimento Architettura e Design  – UniGE
Gustavo Dufour | Delegazione FAI Genova

ore 15,00 | INTERVENTI
Pier Paolo Tomiolo e Dino Biondi (Dipartimento territorio – Regione Liguria) | Il paesaggio rurale nel Piano Paesaggistico Regionale
Caterina Gardella (Soprintendenza ABAP Liguria) | La tutela del paesaggio rurale di interesse storico tra Codice BCP e PPR
Franco Bonechi (Comando Regionale Carabinieri Forestali) | Attività di prevenzione dei Carabinieri Forestali sul patrimonio boschivo
Guido Paliaga (CNR-IRPI – Torino) | Terrazzamenti e rischio geo-idrogeologico nella Val Bisagno
Diego Moreno e Paolo Derchi (UniGenova) | Paesaggi rurali di interesse  storico in Liguria e compatibilità con la gestione delle aziende agricole e forestali
Annalisa Rossi (Direttore Archivio di Stato di Genova) | La cartografia storica dell’Archivio di Stato di Genova: uomini e territorio fra passato e futuro. Esplorazioni
Stefania Spina (Presidente AIAPP) | Il programma GIAHS: come la FAO preserva il paesaggio rurale di interesso storico nel mondo
Marta Gnone (Segretariato MiBACT Liguria) | Il Piano di Gestione del Sito Unesco delle Cinque Terre

ore 18,00 | DIBATTITO

Con la partecipazione di Francesca Mazzino, Stefano Musso e Giovanna Franco (DAD – UniGe)

 

scarica la locandina in formato pdf

Storia e territorio. Esperienze di tutela in Liguria

Ciclo di seminari
Storia e territorio. Esperienze di tutela in Liguria
20 febbraio – 8 maggio 2018

Nell’ambito dell’attività formativa rivolta agli iscritti al Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Genova, la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona presenta il ciclo di seminari “Storia e territorio. Esperienze di tutela in Liguria”:

Martedì 20 febbraio 2018, ore 16.00 – 18.00
La sala delle polene del Museo Tecnico Navale della Spezia: il nuovo allestimento | con Franco Boggero, Enrico Vatteroni
a cura di Chiara Masi

Martedì 20 marzo 2018, ore 16.00 – 18.00
Archeologia preventiva: norma e prassi | con Aurora Cagnana, Silvana Gavagnin
a cura di Marta Conventi

Martedì 8 maggio 2018, ore 16.00 – 18.00
Cave e miniere. Uso della pietra nel paesaggio e giacimenti del territorio ligure | con Nadia Campana, Caterina Gardella, Silvana Vernazza
a cura di Andrea Canziani

Gli incontri si terranno nell’Aula Conferenze del Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Genova, Viale Brigata Bisagno 8/1-2, Genova.

Giuseppe Isetti: l’uomo, la passione, la ricerca

Genova, Museo di Sant’Agostino | 30 Novembre 2017

Giuseppe Isetti: l’uomo, la passione, la ricerca.
Indagini, scoperte ed eredità di un paletnologo ligure

10.00
Saluto delle Autorità

Vincenzo Tiné
Soprintendente | Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona
Ilaria Cavo
Assessore alla Cultura | Regione Liguria
Elisa Serafini
Assessore alla Cultura | Comune di Genova
Franco Montanari
Direttore del DAFlST | Università degli Studi di Genova
Lilia Capocaccia
Museo di Storia Naturale Giacomo Doria

10.30
Fabio Negrino | DAFIST – Università degli Studi di Genova | Istituto Internazionale di Studi Liguri -Genova
Introduzione ai lavori e breve sintesi dell’attività archeologica di Giuseppe Isetti

10.45
Eugenia Isetti | Istituto Italiano per l’Archeologia Sperimentale, Genova
Un ricordo di Giuseppe Isetti

11.00
Henry De Lumley | Institut de Paléontologie Humaine, Parigi
À la mémoire d’un ami etcollègue: recherches anciennes et nouvelles sur la préhistoire et la protohistoire de la Ligurie

12.00
Pausa pranzo

14.30
Fabio Negrino | DAFIST – Università degli Studi di Genova | Istituto Internazionale di Studi Liguri -Genova
Il Paleolitico della Liguria: nuove indagini e scoperte

14.50
Giuseppe Vicino | Museo Archeologico del Finale – Istituto Internazionale di Studi Liguri – Finale Ligure, Savona
Il territorio del Finale:Arnra delle Manie e Grotta delle Fate

15.10
Nicoletta Bianchi
| Istituto Italiano per l’Archeologia Sperimentale, Genova
Le incisioni lineari preistoriche di Monte Bego: storia di una ricerca iniziata da Giuseppe Isetti

15.30
Nadia Campana
| Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le
province di Imperia, La Spezia e Savona
Uno sguardo alla Liguria di Levante: Cota e Castelfermo

15.50
Eugenia Isetti
I Istituto Italiano per l’Archeologia Sperimentale, Genova
Guido Rossi | Museo di Archeologia Ligure, Genova
Dopo “il rame dei Tigulli”: nuovi spunti sui ripostigli di metallo negli ultimi secoli dell’Età del Bronzo in Liguria

16.10
Giulio Montinari
| Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona
Eugenia Isetti | Istituto Italiano per l’Archeologia Sperimentale, Genova
Andrea Pastorino | Studium s.a.s.
Guido Rossi | Museo di Archeologia Ligure, Genova
Il Castellaro di Sestri Ponente: dalla conoscenza alla tutela

16.30
Discussione conclusiva

Un tesoro ritrovato. Le duecento formelle della Chiesa di San Siro a Sanremo

26 novembre 2017
Sanremo | Concattedrale di San Siro, Sanremo

Un tesoro ritrovato. Le duecento formelle della Chiesa di San Siro.

16:30 Mons. Alvise Lanteri Canonico Preposito di San Siro
S.E. Mons. Antonio Suetta, Vescovo della Diocesi Ventimiglia-Sanremo
dott. Paolo Donzella, Presidente Rotary Sanremo Hanbury | Saluti

16:45 dott. Alfonso Sista, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona | Presentazione storica delle Formelle lignee

17:00 Riccardo Bonifacio, Laboratorio di restauro Bonifacio – Bussana | Tecnica di restauro applicata alle Tavolette dipinte

17:30 S.E. Mons. Antonio Suetta, Vescovo della Diocesi Ventimiglia-Sanremo | Conclusioni e Benedizione

Presentazione del volume Colligite fragmenta 2

Venerdì 24 novembre 2017, ore 17.00
Biblioteca Universitaria di Genova, Hotel Colombia, Via Balbi 40

Presentazione del volume: Colligite fragmenta 2. Aspetti e tendenze del collezionismo archeologico ottocentesco in Liguria. “Un altro modo di fare l’Italia”. Atti del Convegno, Bordighera, 25-26 febbraio 2012.

Introduzione a cura di
Roberto Marcuccio, Direttore della Biblioteca Universitaria di Genova
Vincenzo Tiné, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona

Presenta il volume
Andrea Pessina, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e per le province di Pistoia e Prato

Saranno presenti i curatori del volume
Daniela Gandolfi, Istituto Internazionale di Studi Liguri
Andrea De Pascale, Istituto Internazionale di Studi Liguri – Museo Archeologico del Finale

I Ciclo di Seminari – Il progetto di restauro: cultura e metodo

La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona, in collaborazione con il Museo di Palazzo Reale e con il FAI Fondo Ambiente Italiano, presenta il primo ciclo di seminari intitolati Il progetto di restauro: cultura e metodo.

I seminari saranno dedicati a casi esemplari di interventi di conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico e toccheranno tutti i temi di competenza della Soprintendenza, presentando restauri di architetture, di opere d’arte, di scavi archeologici.

Il progetto formativo mira a diffondere e sostenere la cultura della conservazione del patrimonio culturale attraverso la conoscenza dei suoi fondamenti etici e culturali e attraverso la dimostrazione degli esiti di alta qualità ottenibili con aggiornate e corrette metodologie di progettazione e intervento. Si tratta di una modalità di lavoro che valorizza e privilegia l’aspetto conoscitivo e di indagine preliminare, coinvolgendo l’ampio spettro di competenze di tutte le componenti operative coinvolte.

Destinatari principali sono gli architetti, gli storici dell’arte e gli archeologi che progettano ed eseguono i restauri; i funzionari tecnici degli Enti territoriali, che commissionano e valutano i progetti; gli allievi delle Scuole di Specializzazione in Beni architettonici e del paesaggio, in Beni archeologici e in Beni storico artistici.

Ogni racconto mostrerà le varie fasi di un restauro, dalla ricerca archivistica alla direzione dei lavori e la tavola rotonda finale metterà a confronto le figure chiave di ogni intervento, ovvero chi commissiona un’opera, il professionista che la realizza e chi ha la responsabilità di educare e formare i professionisti.

Un progetto condiviso di restauro offre l’occasione di salvaguardare il patrimonio culturale e diviene un momento di grande crescita per tutti coloro che prendono parte al progetto e per il pubblico, perché il restauro restituisce una parte della storia del manufatto che non si conosceva.

Il ciclo è a cura di Andrea Canziani, Marta Conventi e Chiara Masi – Ufficio formazione e rapporti con Università della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Peesaggio

Martedì 07 novembre 2017 h. 15,30-19,00

Il restauro del polittico di san Michele di Antonio Brea. Un intervento multidisciplinare

Genova, Palazzo Reale – Salone da Ballo

Introducono: Chiara Masi (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria) e don Fabrizio Contini (Parrocchia di san Michele, Diano Borello)Le grandi architetture dipinte

La storia di un polittico | Massimo Bartoletti e Franco Boggero (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria)

Il progetto diagnostico | Angelita Mairani (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria) e Paolo Triolo (Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo dell’Università degli Studi di Genova)

Il rilievo di una strana architettura | Miguel Capponi (Modus srl, Genova)

Valorizzare per tutelare | Alfonso Sista (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria)

Tavola rotonda: Il progetto di conservazione come occasione di formazione

Riccardo Bonifacio (Laboratorio Bonifacio, Bussana di Sanremo)

Maria Clelia Galassi (Università degli Studi di Genova)

don Danilo Galliani (Parrocchia di san Matteo, Laigueglia)

É previsto il riconoscimento di crediti formativi per architetti e allievi delle Scuole di Specializzazione.

Martedì 17 ottobre 2017 h. 15,30-19,00

I restauri dell’Abbazia di San Fruttuoso di Camogli. Buone prassi e sinergie vincenti

Genova, Palazzo Reale – Salone da Ballo

Introduce: Vincenzo Tinè (Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria)

Quando il pubblico e il privato collaborano | Serena Bertolucci (Direttore di Palazzo Reale) e Andrea Canziani (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria)

Il rilievo di precisione come strumento di progetto | Giorgio Peverelli, Alessandra Verzeroli (Egon Survey)

Lo studio della archeologia dell’elevato nel progetto e in cantiere | Rita Vecchiattini, Cecilia Moggia e Francesca Segantin (Dipartimento Architettura e Design, Università degli Studi di Genova)

Il progetto diagnostico come contributo conoscitivo | Silvia Vicini, Angelita Mairani (Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale, Università degli Studi di Genova) e Marialuisa Carlini (Co.Art.)

Abbazia di San Fruttuoso: il progetto e il cantiere | Roberto Segattini, Nadia Sanitario (FAI – Fondo Ambiente Italiano)

Tavola rotonda: Il progetto di conservazione come occasione di formazione

Paolo Raffetto (Ordine degli Architetti PPC di Genova)

Stefano F. Musso (Università degli Studi di Genova)

Paola Candiani (FAI – Fondo Ambiente Italiano)

É previsto il riconoscimento di crediti formativi per architetti e allievi delle Scuole di Specializzazione.