Archivi categoria: Bandi e avvisi

I bandi di gara e gli avvisi di selezione.

Avviso pubblico per il conferimento di quattro incarichi di collaborazione nell’ambito dell’attività di catalogazione Programma 2016

1. Oggetto

Con il presente Avviso la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia La Spezia e Savona, indice una procedura comparativa ai sensi dell’art. 7 commi 6, 6-bis e 6-ter del D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e s.m.i., per il conferimento di n. 4 (quattro) incarichi individuali di lavoro per attività di catalogazione.

A seguito della nota della Direzione Generale ABAP prot. 17499 del 10/11/2016 con la quale sono stati accreditati fondi per un totale di € 8.400 sul capitolo 8281 p.g. 27 (Belle Arti e Paesaggio), e di € 2.800 sul capitolo 7952 p.g. 27 (Archeo), questo Ufficio ha programmato di destinare tali importi per la revisione/aggiornamento di circa 4000 schede relative a immobili architettonici (A), già presenti nel sistema SIGECweb, aggiornamento di non meno di 95 schede di beni immobili archeologici (SI, CA, MA) della provincia di Savona e aggiornamento di non meno di 45 schede di Contenitore Fisico (CF) relativi a beni mobili archeologici e già presenti nel SIGECweb, ai fini dell’individuazione dei depositi a rischio su tutto il territorio ligure. Le attività sono da realizzarsi esclusivamente sulla piattaforma SIGECweb. Tutte le informazioni relative al sistema sono consultabili al sito www.iccd.beniculturali.it

Settore architettonico

Il progetto prevede la digitalizzazione di circa 4000 schede cartacee di beni architettonici che possono essere sia di livello I (inventariale), sia di livello P (precatalogo), sia di livello C (catalogo).

Le schede sono già presenti nel sistema SIGECweb.

Si prevede l’inserimento di almeno una foto. Dovranno inoltre essere popolati tutti i campi obbligatori con attuale indicazione NR, ovvero dato non rilevato.
Alle schede relative a beni vincolati si dovrà allegare il relativo decreto di vincolo.
Tutte le schede in questione dovranno comunque riportare la corretta georeferenziazione puntuale (o areale) del bene per assicurare l’interscambio con la piattaforma VIR ai fini dell’individuazione dei beni a rischio. Tutte le informazioni relative a VIR sono consultabili al sito www.vincoliinrete.beniculturali.it

Settore archeologico

Il progetto prevede l’aggiornamento di non meno di 95 schede di beni immobili archeologici (SI, MA) della provincia di Savona, alcune relative a beni sottoposti a vincolo, già inserite nel SIGECweb e provenienti dalla banca dati di Vincoli in Rete (parzialmente già compilate). Non sono previsti sopralluoghi.

Il progetto prevede inoltre l’integrazione della compilazione dei campi necessari alla migrazione di non meno di 45 schede di Contenitore Fisico (CF) relativi a beni mobili archeologici e già presenti nel SIGECweb in versione 1.0, alla versione 4.0.

Tutte le schede in questione dovranno comunque riportare la corretta georeferenziazione puntuale (o areale) del bene per assicurare l’interscambio con la piattaforma VIR ai fini dell’individuazione dei beni a rischio. Tutte le informazioni relative a VIR sono consultabili al sito www.vincoliinrete.beniculturali.it

2. Importi

Settore architettonico

Importo complessivo lordo € 8.400 capitolo di spesa 8281/PG 27/2016

È previsto il conferimento di 3 (tre) incarichi dell’importo di € 2.800 lordi ciascuno. Ogni incarico prevede la revisione/aggiornamento di non meno di 1330 schede A per ciascun contratto.

Settore archeologico

Importo complessivo lordo € 2800 capitolo di spesa 7952/PG 27/2016

È previsto il conferimento di 1 (uno) incarico per aggiornamento di non meno di 95 schede relative a beni immobili archeologici (SI, CA, MA) della Provincia di Savona e di non meno di 45 schede di Contenitore Fisico (CF) relativi a beni mobili archeologici su tutto il territorio ligure.

3. Requisiti di ammissibilità delle candidature

Alla procedura comparativa possono partecipare coloro che, alla scadenza del termine utile per la presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti:

3.1. Requisiti di legge per l’accesso al pubblico impiego di cui all’art. 2 del Decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 ed in particolare:

1. Cittadinanza italiana o straniera, nel qual caso si chiede la conoscenza della lingua italiana;
2. Pieno godimento dei diritti civili e politici;
3. Assenza di carichi pendenti e non aver riportato condanne penali (intendendo come tale anche quella che segue al cosiddetto patteggiamento);
4. Assenza di provvedimenti interdittivi dai pubblici uffici con sentenza passata in giudicato;

3.2. Requisiti professionali

Settore architettonico

1. Comprovata e documentata esperienza professionale specifica in attività di catalogazione secondo gli standard catalografici nazionali ICCD;
2. Conoscenza del sistema SIGECweb;
3. Conoscenza di sistemi informativi territoriali (GIS);
4. Ottima conoscenza degli strumenti informatici, in particolare utilizzo del pacchetto Office, e conoscenza e dei più diffusi programmi di grafica digitale;
5. Possesso del diploma di laurea magistrale o specialistica in Architettura e Ingegneria edile – Architettura; Conservazione dei beni architettonici e ambientali; sono ammesse le lauree vecchio ordinamento nelle classi di laurea corrispondenti;
6. Comprovata e documentata conoscenza dei beni in territorio ligure.

Settore archeologico

1. Comprovata e documentata esperienza professionale specifica in attività di catalogazione secondo gli standard catalografici nazionali ICCD;
2. Conoscenza del sistema SIGECweb;
3. Conoscenza di sistemi informativi territoriali (GIS);
4. Ottima conoscenza degli strumenti informatici, in particolare utilizzo del pacchetto Office, e conoscenza e dei più diffusi programmi di grafica digitale;
5. Possesso del diploma di laurea magistrale o specialistica in discipline archeologiche; sono ammesse le lauree vecchio ordinamento corrispondenti;
6. Comprovata e documentata conoscenza dei beni in territorio ligure.

I suddetti requisiti verranno dichiarati al momento della compilazione della domanda, come meglio specificato al punto 5 del presente avviso e dovranno essere posseduti alla data di scadenza di presentazione delle candidature.

Per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesta una dichiarazione di equipollenza.
II candidato non in possesso dei requisiti generali di cui al punto 3.1 e dei requisiti minimi di cui al punto 3.2 si intende automaticamente escluso, senza alcun onere di comunicazione da parte di questa Soprintendenza.

4. Modalità e tempi di esecuzione dell’incarico

L’attività prevede l’esclusivo utilizzo del sistema SIGECweb e presuppone la conoscenza circa le procedure di catalogazione dei beni immobili per mezzo del suddetto sistema da parte del candidato. L’utilizzo della piattaforma VIR (Vincoli in Rete) presuppone inoltre la conoscenza dei metodi di posizionamento tramite coordinate UTM. La banca dati opera nel sistema di riferimento geografico: WGS 1984.

L’incarico dovrà essere assegnato entro il 31/12/2016. L’incarico avrà durata massima di 6 mesi.

5. Modalità di presentazione della candidatura/esclusione

Le candidature potranno essere presentate dal giorno di pubblicazione del presente Avviso sul sito www.soprintendenza.liguria.beniculturali.it, sezione “Amministrazione trasparente”, “Bandi e Avvisi” e per i successivi 10 giorni naturali e consecutivi (scadenza 9/12/2016).
Possono presentare domanda di candidatura solo le persone fisiche rappresentate da singoli esperti in possesso dei requisiti richiesti. Non è prevista né ammessa la candidatura di persone giuridiche quali società, associazioni, enti etc.

Gli interessati a presentare candidatura devono obbligatoriamente, pena la non ammissibilità, compilare e sottoscrivere in originale l’Allegato A (Domanda), allegare il Curriculum Vitae europeo, e inviarli unitamente alla fotocopia di un documento di identità in corso di validità, all’indirizzo di posta elettronica: sabap-lig@beniculturali.it e per conoscenza a sabap-lig.catalogo@beniculturali.it
La domanda assume valore di dichiarazione sostitutiva resa ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, con la quale il candidato autocertifica i propri dati personali, il possesso dei requisiti di partecipazione alla presente procedura, di non avere a proprio carico procedimenti penali in corso e di godere pienamente dei diritti civili e politici.

Non saranno prese in considerazione, e comporteranno pertanto l’esclusione dalla procedura, senza alcun onere di comunicazione da parte di questa Soprintendenza:

a) le domande pervenute con modalità diverse dalla procedura descritta

b) le domande prive dell’allegato curriculum vitae debitamente sottoscritto e della copia di un documento in corso di validità;

c) le domande prive della dichiarazione di equipollenza nel caso di titolo di studio conseguito all’estero;

6. Selezione degli esperti

Visto l’oggetto dell’incarico che richiede specifiche competenze tecnico scientifiche, i professionisti verranno selezionati tra i candidati tenendo conto dei curricula presentati.
Per la valutazione comparativa delle candidature sarà nominata, con successivo decreto del Soprintendente, una Commissione interna formata da almeno 3 componenti, di cui uno con funzioni di Presidente, esperti nelle materie attinenti alle attività da svolgere.
La Commissione accerterà il possesso dei requisiti generali e specifici di cui al precedente art. 3 e procederà alla valutazione di merito del curriculum, secondo parametri definiti nella seduta preliminare che – sia per i titoli di studio sia per l’esperienza lavorativa – terranno conto della durata, della qualità dell’attività, dell’affinità con l’oggetto dell’incarico e della tipologia dell’Istituzione presso cui il titolo è stato conseguito, al fine di accertare la migliore coerenza tra le esigenze di questa Soprintendenza e le competenze in possesso dei candidati sulla base di quanto rappresentato nel curriculum vitae e nella domanda di partecipazione (per i criteri di valutazione si vedano le linee guida indicate dall’ICCD per gli incarichi di Catalogazione “Nuovi criteri di selezione per il conferimento di incarichi individuali di lavoro” D.D. 70 del 3 marzo 2016 consultabile sul sito dell’ICCD, sezione trasparenza, www.iccd.beniculturali.it ).

7. Modalità di conferimento e svolgimento degli incarichi

A conclusione della procedura di valutazione la Commissione predisporrà le graduatorie dei candidati risultati idonei sulla base dei punteggi ottenuti, una per ciascun profilo, designando i candidati che, sulla base delle predette graduatorie, risulteranno idonei allo svolgimento dell’incarico.

Previo accertamento della regolarità formale degli atti, le graduatorie definitive saranno approvate con atto del Soprintendente.

Le graduatorie definitive verranno pubblicate sul sito istituzionale della Soprintendenza. Ai candidati risultati vincitori verrà comunicato tramite e-mail l’esito della procedura.

Entro 8 giorni naturali e consecutivi dalla data di ricevimento della comunicazione di cui al precedente comma, i candidati che avranno superato la selezione comparativa dovranno far pervenire all’Amministrazione la loro accettazione.

In caso di inutile decorrenza del succitato termine o di formale rinuncia da parte del vincitore si provvederà ad assegnare l’incarico ai successivi candidati idonei, in base alle graduatorie.

Le modalità, le condizioni economiche e la durata dell’incarico saranno regolate da apposito contratto sottoscritto tra le parti.

8. Privacy

Ai sensi del D.LGs. 196/2003 e successive integrazioni, si informa che:

il trattamento dei dati sarà effettuato dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia La Spezia e Savona con sede a Genova, Via Balbi 10, nei limiti necessari a perseguire le sopra citate finalità, con modalità e strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei richiedenti. Con riferimento alle disposizioni di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, utilizzerà i dati contenuti nelle domande di partecipazione ai soli fini della gestione della procedura comparativa e del conferimento degli incarichi. Gli stessi potranno essere comunicati unicamente per adempimenti di legge.

Il conferimento dei dati è obbligatorio ai fini dell’esame dei requisiti di partecipazione posseduti dai candidati. Detto conferimento, nel rispetto dei principi di cui al predetto decreto legislativo, costituisce tacito consenso al trattamento dei dati personali.

Il presente Avviso non vincola, in alcun modo, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona e può essere modificato, sospeso o revocato per esigenze amministrative e giuridiche, senza che i candidati che abbiano presentato domanda possano vantare alcuna pretesa.

Genova, 28 novembre 2016


Il funzionario responsabile del Procedimento è la dott.ssa Barbara Barbaro sabap-lig.catalogo@beniculturali.it

I candidati sono pregati di indicare in modo chiaro per quale incarico presentano domanda compilando l’opportuno campo della domanda di cui all’allegato A, scaricabile di seguito insieme alla versione completa dell’avviso di cui sopra.

Documenti scaricabili

Avviso pubblico per il conferimento di sette incarichi di collaborazione nell’ambito dell’attività di catalogazione Programma 2015

Con il presente Avviso la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia La Spezia e Savona, indice una procedura comparativa ai sensi dell’art. 7 commi 6, 6-bis e 6-ter del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e s.m.i., per il conferimento di n. 7 (sette) incarichi individuali di lavoro per attività di catalogazione.

L’attività prevede l’esclusivo utilizzo del sistema SIGECweb e presuppone la conoscenza circa le procedure di catalogazione dei beni immobili o fotografici per mezzo del suddetto sistema da parte del candidato. L’utilizzo della piattaforma VIR (Vincoli in Rete) presuppone inoltre la conoscenza dei metodi di posizionamento tramite coordinate UTM. La banca dati opera nel sistema di riferimento geografico: WGS 1984.

L’incarico dovrà essere assegnato entro il 02/01/2017.

L’incarico avrà durata massima di 6 mesi.

Possono presentare domanda di candidatura solo le persone fisiche rappresentate da singoli esperti in possesso dei requisiti richiesti. Non è prevista né ammessa la candidatura di persone giuridiche quali società, associazioni, enti etc.

Gli interessati a presentare candidatura devono obbligatoriamente, pena la non ammissibilità, compilare e sottoscrivere in originale l’Allegato A (Domanda), allegare il Curriculum Vitae europeo, e inviarli unitamente alla fotocopia di un documento di identità in corso di validità, all’indirizzo di posta elettronica: sabap-lig@beniculturali.it.

Scadenza

Le candidature potranno essere presentate dal giorno di pubblicazione del presente Avviso sul sito www.soprintendenza.liguria.beniculturali.it, sezione “Amministrazione trasparente”, “Bandi e Avvisi” e per i successivi 20 giorni naturali e consecutivi (scadenza 11/11/2016).

Contatti

Responsabile del Procedimento: Barbara Barbaro sabap-lig.catalogo@beniculturali.it

Documenti da scaricare