Archivi categoria: Comunicati

Pubblicato il regolamento per la fornitura, l’esecuzione e la riproduzione di immagini dei beni culturali in consegna alla Soprintendenza

Con decreto del Soprintendente del 23 novembre 2017, n. 52 è stato pubblicato il nuovo Regolamento per la fornitura, l’esecuzione e la riproduzione di immagini dei beni culturali in consegna alla Soprintendenza.

Il regolamento, che rappresenta il risultato di una operazione di armonizzazione dei precedenti documenti delle Soprintendenze di settore, recepisce tutti i più recenti aggiornamenti normativi in materia di utilizzo e riproduzione delle immagini dei beni culturali, in particolari quelli introdotti con il c.d. “decreto Art Bonus” (D. L. 31 maggio 2014, n. 83) e con la  L. 4 agosto 2017, n. 124.

Il tariffario incluso nel regolamento, pur mantenendo un impianto consolidato derivante dal decreto ministeriale 8 aprile 1994, contempla tutti gli utilizzi di tipo digitale oltre a quelli a stampa, facilitando tramite le definizioni iniziali la comprensione dei diversi profili autorizzativi.

Nell’ambito della pubblicazione digitale, vengono chiaramente evitate specifiche prefissate di dimensioni consentite (chiaramente destinate a rapida obsolescenza), nonché formule di scarso significato dal punto di vista tecnico (divieto di effettuare copie, operazione intrinseca nel trasferimento digitale) e si introduce l’obbligo di riportare la dicitura “su concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona, riproduzione vietata” nei metadati del file immagine.

Giornate Europee del Patrimonio 2017: come è andata

Durante lo scorso fine settimana si sono svolte le Giornate Europee del Patrimonio, con centinaia di iniziative per la fruizione dei beni culturali e paesaggistici, inclusi molti normalmente non accessibili al pubblico.

La Soprintendenza ha organizzato, con la collaborazione di altre istituzioni, una dozzina di eventi in tutto il territorio regionale a cui hanno preso parte oltre 2800 persone. Con entusiasmo è stata “invasa” la colonia Fara di Chiavari, in tantissimi hanno scelto di scoprire l’abbazia di San Giuliano dopo i restauri così come la pieve del Finale, il borgo di Colletta di Castelbianco, il castello medievale di Donetta, le chiese sepolte di Carasco, i paesaggi letterari della strada statale 45 e gli affreschi di Multedo e di Nostra Signora della Montà a Molini di Triora. Una grande tavolozza di eventi culturali che rispecchia appieno la nuova dimensione olistica della Soprintendenza e si è sposata felicemente con il grande afflusso di visitatori del 57° Salone Nautico a Genova, all’insegna del motto “Cultura e Natura” di questa edizione delle GEP.

Di seguito una galleria fotografica di alcuni eventi scattate tra venerdì e domenica.

 

 

Circolare applicativa del D.P.R. n. 31 del 2017, “Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata”

In data 21 luglio è stata emanata dalla competente Direzione Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio la circolare 42, applicativa del D.P.R. n. 31 del 2017, “Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata”.

Si allega a questa pagina il testo completo della circolare in formato PDF. La circolare è anche disponibile sul sito web del Ministero (sezione Normativa).

DG-ABAP: Circolare n. 42 del 21 luglio 2017

Diventa anche tu un mecenate con Art Bonus

Ai sensi dell’art.1 del D.L. 31.5.2014, n. 83, “Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo“, convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29/07/2014 e s.m.i., è stato introdotto un credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, il c.d. Art bonus, quale sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale.

Chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura, come previsto dalla legge, potrà godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta.

Per scoprire tutti i vantaggi fiscali dedicati a chi sostiene il patrimonio culturale italiano, rimandiamo al sito web di Art Bonus che contiene tutte le informazioni più aggiornate.